I settori che assumono nel trimestre in corso

L’indagine Previsioni ManpowerGroup sull’occupazione per il secondo trimestre del 2017 ha posto la seguente domanda a 1.001 datori di lavoro italiani: “Rispetto al trimestre in corso, quali cambiamenti in termini di occupazione totale prevedete nella vostra azienda per il secondo trimestre del 2017?”.

Solo il 4% delle aziende pensa di assumere, contro un altro 4% che prevede una diminuzione dei dipendenti e il 90% delle aziende che non apporterà variazioni al proprio organico. La variazione occupazionale per il secondo trimestre 2017 è dunque pari a 0 rispetto ai primi mesi dell’anno ( e a -2% rispetto all’anno precedente).

La media è data dalla previsione netta sull’occupazione pari a +8% da parte delle imprese di grandi dimensioni ( con più di 250 dipendenti) e dal + 2% delle aziende di medie dimensioni, mentre le piccole imprese ( dai 10 ai 49 dipendenti) riferiscono un andamento occupazionale fermo e le micro ( con meno di 10 dipendenti) un previsione pari a -2%.

Le grandi imprese che prevedono di assumere rappresentano solo il 19% delle grandi aziende del campione intervistato e solo l’11% delle medie e il 6% delle piccole.

Il calo dei posti di lavoro è previsto in tre aree geografiche su quattro. Il mercato del lavoro più debole è quello del Sud/Isole, dove i datori di lavoro dichiarano una previsione netta sull’occupazione pari a -4%. Nel Nord-Ovest e nel Centro Italia i datori di lavoro riferiscono prospettive di assunzione deboli, con previsioni pari a -3% e -2%, rispettivamente. Solo le imprese del Nord-Est prevedono un modesto incremento occupazionale trimestrale, pari a +2%, ma invariato rispetto all’anno scorso.

I comparti che assumono? Finanziario, assicurativo, immobiliare e dei servizi alle imprese ( +5%); elettricità, gas e acqua ( +3%), ristoranti e alberghi (+ 2% al netto degli aggiustamenti stagionali che determinerebbero un +15%). Un aumento di occupazione soltanto stagionale ( del +4%) è dato dall’agricoltura, caccia, pesca e selvicoltura. In calo il settore del commercio, all’ingrosso e al dettaglio ( per il 12%); il pubblico e il sociale ( -5%); costruzioni (-4%); trasporti e comunicazioni (-1%) ed estrattivo e minerario ( -15%).

La previsione del ManpowerGroup relativa ai piani di assunzione dei datori di lavoro viene svolta da più di 50 anni ed è considerata una delle indagini più affidabili in termini di assunzioni a livello mondiale ( www.manpowergroup.com ).

Maria Luisa Polizzi

Spazio Lavoro & Piccola Impresa- Lo Scaffale, giugno 2017

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *